From the monthly archives: ottobre 2008

Non si placa l’indignazione dell’associazione degli psichiatri per l’iniziativa che porterà in Argentina 239 persone tra pazienti, familiari e operatori. Ora l’associazione propone un’interrogazione parlamentare

(Redattoresociale.it) ROMA – L’Aipsimed non abbassa la voce: “L’aereo dei matti” non piace proprio all’Associazione italiana psichiatri, che dopo aver espresso con fermezza le sue riserve in merito all’iniziativa e a quella che l’ha preceduta, lo scorso anno, con “il treno per Pechino”, ora si rivolge ai banchi della politica, suggerendo una traccia di interrogazione parlamentare.

Continua a leggere

100.000 volte contrario…

On 31 ottobre 2008 By

[img_assist|nid=2785|title=la fame|desc=|link=none|align=left|width=291|height=400]

Qualche settimana fa, al ritorno da un viaggio in Africa, l’attuale Papa ci ha parlato della fame del mondo…Lunedì scorso ho letto su “La Repubblica” un articolo che fa inorridire. Lo riporto testualmente. mariano de mattia

“Spesa di 100.000 euro per il compleanno del fratello di Ratzinger”
BERLINO – In tempi di recessione mondiale, il vescovo di Ratisbona, Gerhard L. Muller, ha stanziato 100 mila euro per la festa di compleanno di Monsignor Georg Ratzinger, fratello maggiore di Benedetto XVI.

Continua a leggere

Ero lì, con la testa tra le mani. Pensavo e m’interrogavo. Era tutto così irreale, così assurdo. Ma cosa, cosa altro potevo fare io piccolo microbo in un mondo di squali?
Ma in che paese vivo mi chiedevo.

Continua a leggere

asl na 5 dsm

On 31 ottobre 2008 By
Continua a leggere

Richiesta di interrogazione parlamentare a risposta immediata al Ministro delle Pari Opportunità, e al Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali per sapere, premesso che:
• con grande enfasi mediatica si è voluta presentare l’iniziativa «L’aereo dei matti» che secondo l’interrogante riconferma la consuetudine di «certa» psichiatria a privilegiare le attività propagandistiche e le operazioni demagogiche piuttosto che l’impegno clinico e l’attività di ricerca nell’ambito della diagnosi, la cura e la riabilitazione in ambito psichiatrico;
• in un sistema sanitario che fonda la

Continua a leggere

“Nel mio viaggio ho potuto constatare l’esistenza di alcuni cosiddetti “residui manicomiali”, istituzioni totali che ancora non si sono trasformate in luoghi “umani”, dove far vivere una vita dignitosa ai pazienti. Ma la cosa che mi resterà sempre dentro, è tutta la gente che mi ha scritto e che ho incontrato, centinaia di persone che mi hanno raccontato una storia: persone in grave difficoltà, soprattutto madri e padri di ragazzi con disturbi psichici, che, tra le lacrime, chiedevano aiuto. A me! Mi sembrava assurdo.

Continua a leggere

“la mia anima è una misteriosa orchestra.
Non so quali strumenti suoni e strida di me:
corde, timballi e tamburi.
Mi conosco come una sinfonia”
F. Pessoa

DI ROBERTO ZAPPONE* Le nuove tecnologie della comunicazione ci proiettano verso nuove dimensioni, offrono la possibilità di aumentare, velocizzare ed amplificare le occasioni di incontro e di relazione.

Continua a leggere

Dott. Renzo De Stefani che cosa significa “Potrà toccare con mano, con cervello e con cuore. Se naturalmente ci sono e funzionano”? Noi dell’AipsiMed non scendiamo sul piano personale, ma esprimiamo liberamente le nostre opinioni poichè ognuno è (ancora) libero di esprimere le proprie opinioni in questo Paese. Nel caso particolare abbiamo espresso riserve sulle Vostre iniziative, peraltro largamente condivise a tutti i livelli (medici, associazioni, utenti, cittadini, politici, tant’è che c’è stata anche un’interrogazione parlamentare sul Treno per Pechino), punto!

Continua a leggere

Il movimento ”Le parole ritrovate” replica all’Associazione italiana psichiatri che ha criticato l’iniziativa definendola ”un’operazione pubblicitaria propagandata e pagata dal ministro Carfagna”

ROMA – Dopo le polemiche sul “Treno per Pechino” che ha portato in Cina l’anno scorso oltre 200 tra utenti, familiari e operatori dei servizi di salute mentale di molte realtà italiane, ecco la replica di Renzo De Stefani, responsabile Servizio di salute mentale di Trento e referente nazionale del movimento “Le Parole ritrovate” che ha organizzato l’evento.

Continua a leggere

La depressione potrebbe di fatto peggiorare i sintomi ed aumentare i tassi di ricovero nei pazienti con BPCO. Benchè essa sia comune in questi pazienti, si tratta della prima volta che viene riportata una possibile correlazione causale fra depressione, riacutizzazione della BPCO e susseguente ricovero in pazienti stabili. Diversi fattori supportano la causalità osservata: la natura prospettica dello studio, il fatto che la riacutizzazione è stata osservata dopo l’accertamento della depressione, l’esclusione di fattori interferenti e la relazione dose-risposta.

Continua a leggere