From the monthly archives: gennaio 2010

L’insorgenza della schizofrenia è un evento imprevedibile. Per questa come per altre malattie psichiatriche è stata formulata l’ipotesi “diatesi stress”, secondo cui una predisposizione genetica di base può portare al manifestarsi della patologia in particolari condizioni ambientali.

Continua a leggere

A TRENT’ANNI dalla legge Basaglia la facoltà di Medicina, su commissione del Consiglio regionale, esamina la situazione dei dipartimenti di salute mentale della regione. Uno studio condotto in particolare dai professori Filippo Bogetto e Pier Maria Furlan, fa emergere luci e ombre di un complesso capitolo dell’assistenza a partire dall’abolizione dei manicomi a oggi.

Continua a leggere

Parte il progetto «pagelle» ai medici. L’inizio della sperimentazione voluta dal ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta è stato sancito da un protocollo d’intesa firmato dallo stesso ministero, dall’Age.Na.S. (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) e dalla Fiaso (Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere). Cinque i voti, da «insoddisfacente» a «ottimo», che verranno assegnati a medici, dirigenti, infermieri, tecnici e amministrativi di 17 Asl che hanno acconsentito di far parte della sperimentazione.

Continua a leggere

Cliniche private, caccia ai prestanome

Continua a leggere

Nell’ambito delle manifestazioni per la “Giornata della Memoria 2010″, si terrà il Concerto di Musica Kezmer, presso l’Abbazia si San Lorenzo in Aversa, il 7 febbraio 2010 ore 19:00.

Coro del Circolo Didattico di Cesa. Performance a cura della Cooperativa Sociale “Al di là dei sogni” Concerto di musica Klezmer della Knorrband.

Evento organizzato da: Associazione 27 Gennaio, Cooperativa Sociale “Al di là dei sogni”, Dsm  ex Asl CE/2, Circolo Didattico di Cesa.

Dott. Emilio Lupo, Associazione 27 Gennaio

Continua a leggere

Cosenza, si cerca in tombe senza nome i pazienti spariti
I cadaveri sono scomparsi da una clinica, si cercano fra 60 tombe senza nome: il dna delle salme verrà confrontato con quello dei familiari

Continua a leggere

(ANSA) – AVELLINO, 28 GEN – Ha minacciato di darsi fuoco per essere aiutato a curare la moglie, affetta da sclerosi laterale amiotrofica, malattia degenerativa. E’ accaduto a Sirignano (provincia di Avellino) dove un 60enne si e’ recato nella piazza del paese e, dopo essersi cosparso di liquido infiammabile, ha chiamato il 112 annunciando l’intenzione di darsi fuoco. L’uomo e’ poi stato tranquillizzato da carabinieri e medici, mentre il sindaco di Sirignano si e’ impegnato a occuparsi della famiglia in difficolta’.

Continua a leggere

DESIO Si era salvato da due tentativi consecutivi di suicidio per poi morire per malasanità all’ospedale di Desio. Questa l’accusa di cui devono rispondere due medici dell’ospedale di Desio, che sono stati rinviati a giudizio per omicidio colposo dal gup del Tribunale di Monza Licinia Petrella e verranno processati il 12 marzo.

Continua a leggere

SALERNO (26 gennaio) – Chiude il reparto di Psichiatria dell’ospedale di Vallo della Lucania. La decisione è stata presa dal neo responsabile del reparto, Antonio Mautone, dopo che nei giorni scorsi il gip del Tribunale di Vallo della Lucania , Nicola Marrone, aveva disposto l’interdizione temporanea dalla professione per 14 infermieri e medici del reparto, compreso il primario Michele Di Genio.

Continua a leggere

ROMA. Il progetto europeo Esemed (Istituto superiore di sanità) rivela che in Italia una persona su 5 ha sofferto di disturbi mentali durante la vita. L’OMS denuncia come circa tre quarti degli stati non hanno un budget dedicato e, dove c’è, nel 21% dei casi gli investimenti non superano l’1% della spesa sanitaria. A livello globale, gli studi epidemiologici stimano che tra il 12 e il 48,6% degli adulti ha avuto problemi di salute mentale nel corso della vita

Continua a leggere