From the monthly archives: aprile 2010

Una teoria rivoluzionaria ipotizza che si tratti di un adattamento mentale, una strategia evolutiva che obbliga la mente a concentrarsi. Perché tante persone soffrono di depressione? Secondo ricerche effettuate negli Stati Uniti e in altri paesi si stima che un numero compreso tra il 30 e il 50 per cento degli individui abbia soddisfatto, in qualche momento della vita, gli attuali criteri diagnostici psichiatrici per il disturbo depressivo maggiore (DDM).

Continua a leggere

“Abbandonati da tutti, mio figlio
s’è ucciso”

Continua a leggere

Perché ridere fa bene

On 30 aprile 2010 By

Con effetti simili a quelli di una sessione di sport, ridere abbassa la pressione, riduce lo stress, stimola l’appetito e mette in moto il sistema immunitario. I medici della Loma Linda University in California hanno arruolato una ventina di volontari e per tre settimane hanno fatto guardare loro un film o vari sketch comici, scelti dai volontari stessi. Venti minuti al giorno di risate tutti i giorni ed esami del sangue prima e dopo la visione degli sketch.

Continua a leggere

Nella sua casa di collina sopra corso Quintino Sella, Andrea F., 38 anni, è morto mercoledì mattina esattamente come aveva annunciato infinite volte nella sua vita: con un’overdose di tranquillanti, vino, marijuana e rabbia, si è suicidato in preda alla depressione più acuta. 

Continua a leggere

(ANSA) Assenze e false vidimazioni dei cartellini, tutto ripreso da telecamere. Arrestati dipendenti dell’Asl di Caserta e del Consorzio rifiuti. E’ il risultato dell’operazione antiassenteismo, denominata ”1° maggio”, condotta dai carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, insieme a colleghi del Comando provinciale di Caserta, negli uffici di amministrazioni ed enti pubblici. L’indagine e’ coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Continua a leggere

NAPOLI (30 aprile) – Il bilancio della Regione sotto la lente degli ispettori della Ragioneria generale dello Stato. Obiettivo: fare chiarezza sui conti e in particolare sulle spese effettuate nell’ultimo anno dalla giunta Bassolino, che hanno portato allo sforamento del patto di stabilità per un miliardo e 100 milioni di euro. 

Continua a leggere

BENEVENTO (29 aprile) – La sera prima del tragico gesto, Daniela Liguori, la mamma 33enne di Benevento che ha ucciso la sua bambina di sette mesi incendiando l’auto. Era in preda a un forte stato di ansia. 

Continua a leggere

BENEVENTO – Poteva essere evitata la tragica morte di Ilaria, la bimba carbonizzata dopo che la mamma aveva appiccato il fuoco alla sua auto? È l’interrogativo che i familiari della bimba, e in particolare il padre, Paolo Delli Carri, rivolgono oggi ai medici. Daniela Liguori, infatti, era affetta da turbe psichichee da mesi era in cura presso il reparto psichiatria di Benevento. La donna, ricoverata, è stata arrestata per omicidio volontario.

Continua a leggere

BENEVENTO (28 aprile) – E’ giunto sul luogo della disgrazia – l’arteria che collega Benevento con Pietrelcina – intorno alle 10, quando l’incidente è già avvenuto. Paolo Delli Carri, per anni parcheggiatore abusivo in piazza Risorgimento prima che l’arrivo dei parcometri interrompesse la sua occupazione, è sconvolto.

Continua a leggere

Nell’ultimo trentennio ha acquisito sempre maggiore rilevanza il possibile ruolo del comportamento del padre nel determinismo di alterazioni psicopatologiche nei bambini.

Questa review mette a fuoco le principali linee di ricerca, che si possono sintetizzare in questi tre aspetti:

1) l’importanza della struttura familiare con particolare riguardo alla residenza del padre al di fuori di essa

2) l’attenzione dedicata dal padre all’educazione dei figli e

3) l’associazione tra eventuali patologie psichiatriche del padre e problematiche analoghe nei figli.

Continua a leggere