From the monthly archives: gennaio 2011

Martedì 11 gennaio 2011 si è svolta a Napoli, all’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, la presentazione del libro Una Psicologia “Ingenua” Contributi di giovani ricercatori allo sviluppo della Psicologia Umanistica Esistenziale e Transpersonale (a cura di Mario Mastropaolo, Edizioni effigi, pagine 255).

Continua a leggere

Da quando, qualche anno fa, sono apparsi con Robin Williams sul grande schermo – nel celebre film che racconta la storia del medico Hunter Patch Adams – i medici-clown sono stati al centro di molti dibattiti nel mondo accademico e non solo. Utile terapia contro il dolore o innocua distrazione senza misurabili effetti sulla salute? Mentre il dibattito continua, un dato certo c’è: la Federazione nazionale dei clown dottori, nata nel 2005, oggi è una realtà affermata.

Continua a leggere

«In quella stanza non ci torno, c’è un ragno che mi vuole uccidere». Martina è una paziente psichiatrica di mezza età ricoverata, o forse è meglio dire rinchiusa, al Santissima Trinità nel reparto destinato ai detenuti. Vaga senza meta tra stanze con grate al posto delle finestre, telecamere e porte con le sbarre nei corridoi. Spazi ricavati al primo piano dell’edificio che ospita gli Infettivi e che dovrebbero essere destinati alla sanità penitenziaria.

Continua a leggere

VOGHERA. Un esposto in procura, per fare piena luce su una morte che i parenti giudicano assurda ed evitabile. A presentarlo sono stati i tre figli di C.F., l’uomo di 57 anni che si è tolto la vita la settimana scorsa all’ospedale di Voghera. Il vogherese si è ucciso lasciandosi cadere dal terzo piano del reparto di medicina, dove era stato ricoverato da tre giorni. C.F., che soffriva da tempo per problemi psichici e nervosi, è morto sul colpo, schiantandosi sull’asfalto del cortile interno dell’ospedale dopo un volo di oltre dieci metri. 

Continua a leggere

Esiste la felicità? E dove cercarla nel terzo millennio? I soldi fanno la felicità? C’è chi dice che la felicità vera e propria non esiste, ma c’è la gioia. E comunque la ricerca della felicità è sempre più frequente in un mondo che va di fretta, che corre, che non si ferma un attimo per coglierla. A Savignano si è discusso sul tema della ricerca della felicità in un ciclo di conferenze che hanno riscosso un grande successo di pubblico.

Continua a leggere

BERGAMO. Tre proscioglimenti e cinque rinvii a giudizio per omicidio colposo. Si è conclusa così l’udienza preliminare contro sette medici e un infermiere finiti nei guai per la morte di Luigi Salvi, 66 anni, l’ex imprenditore bergamasco deceduto per arresto cardiaco il 22 settembre del 2005 nel reparto di Psichiatria degli Ospedali Riuniti di Bergamo, 24 ore dopo essere stato ricoverato e sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio, deciso perché l’uomo, durante un comizio di Romano Prodi in Piazza Matteotti, aveva dato in escandescenze inveendo contro la folla.

Continua a leggere

Franco Rocca era uno dei tre disabili che in questi ultimi mesi hanno chiesto incessantemente il rifinanziamento del progetto “Abitare in autonomia”. “Tutti ci chiediamo: che sanità è quella che porta alla depressione e non cura?”

Continua a leggere

ROMA – Il gioco delle parti, almeno per quanto riguarda il prezzo, per una volta è invertito: non è lo specialista a fissare la tariffa, ma il paziente a scegliere quanto pagare “in base alle sue disponibilità economiche”. Questa l’idea alla base di un progetto sperimentale di psicoterapia solidale e democratica, accessibile anche a chi non può permettersi il settore privato. Anche di questo si parlerà al convegno “Intersoggettività.

Continua a leggere

Un’alterata funzionalità del neurotrasmettitore dopamina, in particolare nella corteccia prefrontale, sarebbe coinvolta nel meccanismo di sviluppo di quadri schizofrenici.

Continua a leggere

Leonardo Bianchi

Napoli. L’indifferenza delle istituzioni ha il sapore della vergogna, come il loro silenzio. Ma “non si tratta solo di dare solidarietà a questi operatori sociali, che pure è necessaria affinché non si sentano soli e abbandonati a se stessi”. Già perché è ora giunto “il momento di schierarsi, di essere fisicamente al loro fianco e alle loro sofferenze, di pronunciarsi”. Sono parole piene di forza quelle pronunciate da Vanda Spoto, presidente di Legacoop Campania, che sferzano quel silenzio e si rivolgono a tutte le associazioni di rappresentanza del mondo produttivo, la società civile e le forze politiche, “affinché questa divenga la lotta di tutti noi, invitandole a partecipare alla Direzione straordinaria e tematica della Legacoop Campania che si svolgerà il 28 gennaio alle 15 presso il Leonardo Bianchi a Napoli, per discutere insieme de La protesta degli operatori sociali del Comitato « Il Welfare non è un lusso » e la situazione trasversale di crisi per tutti i settori della produzione, aggravata dai ritardi dei pagamenti”.

Continua a leggere