From the monthly archives: marzo 2011

C'è chi appare avvolto con delle garze, e chi fuma. Il tutto ignorando che, a poca distanza, ci sono dei pazienti in coma. Protagonisti, alcuni medici e infermieri del reparto di terapia intensiva all'ospedale della Misericordia di Grosseto. Le foto, pubblicate su Facebook, hanno spinto l'azienda sanitaria locale a prendere provvedimenti: sospesi un medico [...]

Continua a leggere

«Ogni processo mentale si correla con un processo neurale». Lo ribadiscono Filippo Bogetto e Maurilio Orbecchi dell’Università di Torino. Un messaggio rivolto in particolare a chi non sostiene la correlazione tra mente e cervello, soprattutto nelle malattie e nei disturbi mentali, come la depressione.

Il cervello, sottolineano i due studiosi, è «in continua trasformazione in [...]

Continua a leggere

SASSARI. Non ricoverò un paziente che tornò a casa e poche ore dopo si lanciò dal terrazzo. Quel suicidio è diventato il capo di imputazione a carico di una psichiatra sassarese che il 14 aprile si presenterà in udienza preliminare per tentare di scrollarsi di dosso l'accusa di omicidio colposo. Il pubblico ministero Paolo [...]

Continua a leggere

Date: mer., 6 avr. 2011 07:00:00 to jeu., 7 avr. 2011 16:00:00
Luogo: TEATRO LIRICO Magenta
Città: Magenta
Address: Teatro Lirico, via Cavallari Brenna, 6 Magenta (Mi)

Abbiamo scelto INCONTROSCENA come titolo per il Convegno perché cercavamo qualcosa che avesse significati molteplici e che nel contempo [...]

Continua a leggere

Video lezione del prof. Peter J. Schwartz, Cattedra di Cardiologia dell'Università degli Studi di Pavia. Fonte: Società Italiana di Psichiatria.

Fonte Società Italiana di Psichiatria

Continua a leggere

Indicazioni generali

1. La terapia antipsicotica dovrebbe essere iniziata come parte integrante di un programma di cura che comprende interventi rivolti ai bisogni clinici, emotivi e sociali dell’individuo. Il programma di cura dovrebbe essere basato su di una valutazione completa e aggiornata effettuata dal clinico responsabile del trattamento congiuntamente a un’équipe multidisciplinare, e dovrebbe comprendere una accurata valutazione dei rischi connessi al trattamento. Tale programma dovrebbe essere registrato in cartella e periodicamente aggiornato.

2. La scelta del farmaco antipsicotico dovrebbe essere fatta congiuntamente dal paziente e dal clinico responsabile del trattamento, sulla base di un’attenta valutazione dei benefici relativi del trattamento e del suo profilo di effetti collaterali. Quando appropriato dovrebbero essere consultati i tutori o i familiari del paziente.

3. La risposta agli AP dovrebbe essere documentata nelle cartelle cliniche dei pazienti. Nei casi di maggiore complessità, è consigliato l’uso di scale di valutazione validate per monitorare la risposta ai trattamenti.

Uso appropriato e sicuro dei farmaci antipsicotici

1. Tutti gli antipsicotici, sia di prima generazione o neurolettici (FGA) che di seconda generazione (SGA) possono determinare effetti collaterali. I primi hanno una maggiore propensione a indurre effetti collaterali neurologici (extrapiramidali e cognitivi) e problemi di compliance al trattamento; per converso è stata messa in evidenza la correlazione tra l’uso di SGA e l’insorgenza di diabete, dislipidemie ed obesità, con un rischio di sviluppare tali disturbi maggiore rispetto a quello della popolazione generale, soprattutto nei giovani adulti, e con molta probabilità superiore a quello connesso all’uso degli FGA. Inoltre, tutti i farmaci antipsicotici sia FGA che SGA sono associati a rischio cardiologico, ma in particolar modo gli FGA aloperidolo, pimozide e droperidolo. Ne consegue che nell’uso di tutti i farmaci antipsicotici andranno osservate misure di prudenza, di seguito delineate.

Continua a leggere

L’emicrania è un disturbo estremamente comune. I meccanismi sottostanti a questa malattia cronica inframmezzata con sintomi acuti sembrano essere sempre più complessi. Un aspetto importante dell’eterogeneità dell’emicrania è la comorbilità con altrei malattie neurologiche, disturbi cardiovascolari e malattie psichiatriche. Secondo le stime dell’OMS i disturbi depressivi sono tra le principali cause di disabilità in [...]

Continua a leggere

Martedì 1 marzo 2011 si è svolto all’Ordine dei Medici di Napoli il convegno ‘Rischio Clinico: Call for Good Practice’. A Bruno Zamparelli, direttore sanitario, attualmente allo staff dell’Assessorato alla Sanità della Regione Campania, tra i relatori del convegno, abbiamo posto alcune domande.

- Di che cosa ha trattato nella sua relazione ‘La gestione del [...]

Continua a leggere

Date: ven., 6 mai 2011 07:00:00 to sam., 7 mai 2011 15:30:00
Luogo: Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” A.O.I.C.P.
Città: Milano
Address: via Castelvetro 32

L’Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” A.O.I.C.P., in collaborazione con Giunti O.S., organizza un corso di formazione tenuto dal dott. Ernesto Stoppa sulle scale Bayley-III*.

[...]

Continua a leggere

PISA. Proteste e perfino un’interrogazione parlamentare della radicale Rita Bernardini su un detenuto ricoverato al centro clinico del carcere Don Bosco. Secondo un’amica di famiglia dell’uomo, Nicoletta Botti, il detenuto sarebbe in condizioni di grave prostrazione fisica e psichica. Celiaco, non avrebbe ricevuto la consegna di un pacco portato in carcere, contenente alimenti senza [...]

Continua a leggere