Currently viewing the category: "Congressi"

L'evento nasce dal desiderio di favorire il confronto clinico su un'esperienza unica di collaborazione professionale che ha privilegiato il teatro come strumento terapeutico efficace nella riabilitazione psichiatrica. Per circa due anni 10 comunita' terapeutiche si sono riunite con sistematica periodicita', per dare vita ad un'iniziativa artistica ma anche ad uno scambio umano e professionale [...]

Continua a leggere

Presso Sala Conferenze Banca Popolare di Milano – Via Massaua 6, MILANO, 4 e 5 marzo 2011.
PARTECIPAZIONE GRATUITA – 6 crediti ECM per Medici e Farmacisti.
Chi si occupa della prevenzione e cura della salute del medico? Cosa facciamo per ‘vivere bene e in forma’? Il Congresso organizzato dall’Associazione Medico Cura Te Stesso ha lo scopo di portare alla conoscenza di tutti gli interessati le osservazioni cliniche attualmente esistenti sulla prevenzione e tutela della salute psicofisica dei medici.
Un’occasione per prendersi cura di se stessi, confrontarsi con le problematiche di altri colleghi e far conoscere le proprie esperienze. Infatti, scopo dell’iniziativa è censire e conoscere per cercare di dare risposte di prevenzione e cura a tutte le principali problematiche di salute dei medici.
E SE SEI UN MEDICO O UN FARMACISTA INVENTORE, PITTORE, SCULTORE, SCRITTORE, POETA, MUSICISTA, VIAGGIATORE … MEDICO CURA TE STESSO E’ L’OCCASIONE PER FAR CONOSCERE LA TUA ARTE. Esponi in EXPO MEDI-ART, la show room aperta al pubblico e riservata ai medici espositori che partecipano al Congresso!

Continua a leggere

Introduzione: Antonio Acerra

Saluti: Antonio D’Avanzo – Presidente Ordine dei Medici di Avellino

Moderatori: Silvana Galderisi, Palmiro Monteleone

Relatori:

Silvana Galderisi (Napoli)

Epidemiologia e diagnosi dei disturbi del comportamento alimentare

Gabriella Milos (Zurigo)

Instabilità diagnostica dei disturbi del comportamento alimentare

Palmiro Monteleone (Napoli)

Le complicanze mediche nei disturbi del comportamento alimentare

Continua a leggere

Convegno

Il secondo convegno nazionale intende fornire un quadro aggiornato dei contributi che la ricerca psicologica può dare al mondo della scuola.

Spesso l’insegnante si trova a dover gestire gli esiti derivanti da problematiche di tipo emotivo o comportamentale che necessariamente esercitano un’influenza forte sull’apprendimento e sul rendimento scolastico dell’alunno. È necessario che coloro che lavorano nella scuola possano essere in grado di riconoscere tali problematiche, in modo da essere più preparati alle ripercussioni che tali aspetti possono avere nelle aree di loro specifica competenza.

Può inoltre essere di particolare utilità che le più diffuse o innovative metodologie di tipo didattico possano essere analizzate anche alla luce delle implicazioni psicologiche relative allo sviluppo e al potenziamento dei diversi ambiti dell’apprendimento.

Continua a leggere

BOLOGNA. I disturbi del comportamento alimentare per l’età evolutiva, ma non solo, sono l’argomento di un convegno organizzato dalla Fanep (Associazione famiglie neurologia pediatrica) e dalla Unità operativa di Neuropsichiatria infantile, che hanno sede al Policlinico Sant’Orsola di Bologna, in programma sabato alle 9 nell’Aula Marco Biagi’ del Carlino.

Continua a leggere

SIENA. Ansia, anoressia, depressione, disturbi sessuali. Ma anche shopping compulsivo, “dipendenza” da internet o stress da superlavoro manageriale. Tratterà dei “mali dell’anima” classici ma anche di quelli più nuovi, legati alla frenesia della vita moderna, il convegno internazionale del “Centro di terapia strategica” di Arezzo fondato nel 1987 da Giorgio Nardone e Paul Watzlawick che si tiene al Palamontepaschi di Chianciano Terme fino a domenica.

Continua a leggere

Chianciano. Dall’Arte alla tecnologia del cambiamento, Psicopatologia Internazionale Strategica: una classificazione operativa per trattamenti realmente efficaci e patologie manageriali e Disfunzioni dei sistemi organizzativi.

Continua a leggere

Relatori e Chair:
Jacques André: Psicoanalista Associazione psicoanalitica di Francia Università Parigi VII
Maurizio Balsamo: Psicoanalista ordinario SPI con funzioni di Training Università Parigi VII
Catherine Chabert : Vice presidente dell’Associazione psicoanalitica di Francia Università Parigi V – Réné Descartes
Francesco Conrotto: Psicoanalista ordinario SPI, con funzioni di Training, Segretario dell’Istituto nazionale di Training
Nadia Fusini: Scrittrice, Istituto Italiano di Scienze Umane di Firenze
Alberto Luchetti: Psicoanalista ordinario SPI, Direttore della rivista Italiana di

Continua a leggere

Nelle linee guida definite dalla WORLD PSYCHIATRIC ASSOCIATION per la realizzazione di un’assistenza psichiatrica di comunità si raccomanda che ” Utenti ad altri sostenitori del progetto devono essere coinvolti in tutti gli aspetti del cambiamento sociale, nella pianificazione, nel monitoraggio dello sviluppo del funzionamento e del miglioramento continuo del sistema dei servizi”
Una nuova scelta dei Servizi Psichiatrici è quella di sperimentare percorsi di aiuto alla persona, non convenzionali, fondati sui valori della solidarietà e della mutualità. Le associazioni nate dalla cultura dell’auto – aiuto hanno come fondamento i principi della solidarietà e della cooperazione su cui costruire strumenti di autotutela atti a verificare l’efficacia dei sistemi di cura e collaborare con gli stessi nella sperimentazione di nuovi percorsi emancipativi. Il contatto con la propria sofferenza e la ricerca delle strategie più adatte per governare la propria fragilità rendono esperti nell’aiuto alla persona. La scommessa consiste nel professionalizzare queste persone: verranno presentate alcune esperienze italiane, il tipo di corsi attuati e le attività proposte ai facilitatori sociali.
Responsabili scientifici: Gualtiero Guerrini, Cinzia Valentini.
PROGRAMMA

Continua a leggere

Boris Pahor

Boris Pahor, ritenuto uno dei massimi autori europei contemporanei, nato a Trieste nel 1913, è stato deportato durante la Seconda Guerra Mondiale come prigioniero politico nei campi di concentramento di Natzweiler-Struthof, Dachau e Bergen-Belsen. Tale esperienza ha segnato profondamente, oltre alla sua vita, anche la produzione letteraria che lo ha reso noto a livello internazionale. Le opere, scritte in sloveno e tradotte in molteplici lingue, sono state segnalate più volte all’Accademia di Svezia per l’assegnazione del Nobel per la Letteratura. Insignito della Legion d’Onore ricevuta dal Presidente della Repubblica Francese (2007), e della Gran Croce d’Austria, massima onorificenza austriaca per la scienza e l’arte, ha ricevuto il premio Hemingway-Sparkasse e il Premio Internazionale Viareggio Versilia. In Necropoli (Fazi,2008), scritto nel 1967 e pubblicato in Italia solo nel 1997, l’autore rievoca l’esperienza vissuta nei campi di concentramento nazisti. L’opera si apre con la descrizione del ritorno dell’autore, in occasione di una visita della memoria, nel campo di Natzweiler-Struhof sui Vosgi, durante la quale riaffiorano i dolorosi ricordi delle atroci sofferenze subite, accompagnati da una continua riflessione sull’impossibilità di fornire una piena testimonianza dell’orrore e del male, a chi non l’ha vissuto.

 

Continua a leggere