Currently viewing the category: "Educazione e ricerca"

L’invecchiamento cellulare non è un fenomeno irreversibilie. La scoperta, pubblicata sulla rivista Genes & Development, è stata dell’equipe guidata dal dottor Jean-Marc Lemaître dell’Istituto di genomica funzionale dell’Università di Montpellier, in Francia.

I ricercatori francesi sono partiti da cellule donate da persone di età avanzata (compresa tra i 74 e i 101 anni) e sono [...]

Continua a leggere

(Del Prof. Antonio Vita e Dott Stefano Barlati*) I soggetti affetti da schizofrenia hanno un rischio di mortalità aumentato da 1,6 a 2,6 volte rispetto alla popolazione generale, con un’aspettativa di vita ridotta del 20% circa. Hanno inoltre un rischio doppio di mortalità per malattie cardiovascolari rispetto alla popolazione generale, legato a un’aumentata prevalenza di [...]

Continua a leggere

La Lega italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson (Limpe) denuncia, in occasione di un convegno alla Camera dei deputati, le condizioni non ottimali dei pazienti di questa patologia in crescita. In Italia sono 200 mila le persone affette dal morbo di Parkinson, ma solo un terzo è seguito da strutture pubbliche esperte. [...]

Continua a leggere

(del Dr. Gaetano Zaccara *) E’ probabile che la maggior parte delle prescrizioni di numerosi farmaci antiepilettici sia attualmente effettuata per il trattamento di malattie diverse dall’epilessia quali ad esempio il dolore neuropatico ed alcuni disturbi psichiatrici. Questo fenomeno si è andato gradualmente accentuando nel corso degli ultimi due decenni ma non è certo nuovo. [...]

Continua a leggere

Lo Studio epidemiologico FABIA – FAmily Burden in Infantile Autism sul carico familiare associato all’autismo, coordinato dal Reparto Salute Mentale dell’Istituto Superiore di Sanità, ha come obiettivi la quantificazione e la caratterizzazione del carico di sofferenza (burden) e dei bisogni delle famiglie con un figlio affetto da un disturbo dello spettro autistico e l’identificazione dei [...]

Continua a leggere

I disturbi da gioco d’azzardo (gambling disorders), in cui rientrano il gioco d’azzardo patologico e il gioco d’azzardo problematico, hanno ricevuto sempre più attenzione da quando sono aumentate vorticosamente le opportunità di “gioco a scommettere”. Il seminario monografico, pubblicato sulla prestigiosa rivista di medicina The Lancet nel maggio 2011, ne è una prova. I disturbi [...]

Continua a leggere

Negli ultimi anni l’emicrania è diventata un fattore di rischio vascolare importante, insieme alla presenza di lesioni della sostanza bianca e di lesioni ischemiche clinicamente silenti. Se questi dati contribuiscano a rendere cronica l’emicrania è fonte di discussione. Le persone affette da emicrania cronica inoltre hanno un profilo metabolico meno favorevole. È stata quindi condotta [...]

Continua a leggere

Il cervello degli ultra 55enni funziona in modo più efficiente di quello dei giovani. Non si tratta di diventare più intelligenti dopo una certa età, bensì di usare meglio la nostra materia grigia. A sostenerlo è una ricerca dell’Institute of Geriatrics dell’università di Montreal, in Canada. Gli studiosi hanno messo a confronto due gruppi di [...]

Continua a leggere

S’inaugura venerdì, a Modena, la Settimana della salute mentale, tra gli ospiti d’onore Allen Frances, professore emerito alla Duke University negli Stati Uniti, uno degli psichiatri più importanti del mondo. La sua fama è legata alla direzione della quarta edizione del Diagnostic and statistical manual of mental disorders, la classificazione dei disturbi mentali usata dai [...]

Continua a leggere

Studiosi della sezione di Psichiatria del dipartimento di Neuroscienze dell’università di Torino hanno presentato i risultati preliminari di una ricerca che apre altre possibilità di cura per anoressia e bulimia grazie alla stimolazione elettromagnetica (una sorta di evoluzione dell’elettroshock). L’utilizzo di campi magnetici è in grado di attivare o inibire le aree del cervello che, [...]

Continua a leggere