Currently viewing the category: "Enciclopedia D"

La depressione

On 16 febbraio 2009 By

Come lo stress, la depressione è entrata a far parte dei luoghi comuni: si dice son depresso per dire sono triste e via di questo passo. Esattamente come quando si dice che si è stressati quando, magari, semplicemente non si sa che pesci prendere. Però la realtà è ben diversa. La depressione (vera) è collocata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità al quarto posto tra i maggiori problemi sanitari, ed è ovviamente la malattia psichiatrica più spesso diagnosticata.

Continua a leggere

DSM

On 14 settembre 2008 By

Il (DSM) rappresenta la classificazione delle malattie mentali pubblicata per la prima volta nel 1952, negli Stati Uniti, da parte del Comitato sulla Nomenclatura e la Statistica dell’American Psychiatric Association. La IV edizione, pubblicata nel 1994, è la più recente e aggiornata. È correlata alla decima edizione dell’ dell’OMS, pubblicata nel 1992. I sistemi diagnostici usati negli Stati Uniti devono essere compatibili con l’ICD per assicurare l’uniformità delle statistiche nazionali e internazionali.

Continua a leggere

DROPERIDOLO

On 14 settembre 2008 By

È un neurolettico ( ) della famiglia dei butirrofenoni, che dimostra un’elevata attività antidopaminergica, determinata dal blocco dei recettori dopaminergici di tipo D2 e in misura minore dei D1, associata a un’attività di blocco dei recettori adrenergici di tipo alfa1. Il droperidolo presenta invece scarsa attività istaminica e muscarinica. La risposta clinica, dopo una singola iniezione intramuscolare o endovenosa di droperidolo, si manifesta 3-10 minuti dopo la somministrazione, sebbene il picco di azione possa dimostrarsi intorno ai 30 minuti.

Continua a leggere

DROP ATTACK

On 14 settembre 2008 By

Il termine definisce una caduta improvvisa, che si verifica cioè inaspettatamente con conservazione dello stato di coscienza. Questi pazienti (in genere anziani e prevalentemente donne) cadono improvvisamente a terra mentre stanno camminando o sono in piedi, avvertendo “una sorta di brusco cedimento della muscolatura degli arti inferiori”.

Continua a leggere

DRAMATIC CLUSTER

On 14 settembre 2008 By

Gruppo B (melodrammatico, imprevedibile, emotivo, sgargiante) dei nella classificazione del DSM-IV. Comprende 4 disturbi di personalità, che si differenziano notevolmente per origine e sono caratterizzati da atteggiamenti drammatici e teatrali con frequente discontrollo degli impulsi: , , e .

Continua a leggere

DOWN, sindrome di

On 14 settembre 2008 By

Quadro definito dalla trisomia del cromosoma 21, che colpisce 1 su 600/700 nati. Rappresenta il 10% di tutte le insufficienze mentali. Il 96% dei casi ha un cromosoma 21 extra libero e l’anomalia è legata a una non disgiunzione verificatasi nella meiosi paterna o materna (nel 64% dei casi nella prima divisione meiotica materna). L’unico elemento eziologico certo è costituito dall’età della madre. Il rischio di avere un figlio con s. di Down è 0,5/1000 per una madre <30 anni e 20/1000 dopo i 45 anni.

Continua a leggere

DOTTO IPOFISARIO

On 14 settembre 2008 By

Il lobo anteriore dell’ipofisi deriva da una cavità orale primaria in cui compare come una piccola fossetta, la tasca di Rathke. Con lo sviluppo delle ossa della base cranica, il dotto ipofisario viene diviso in una parte inferiore, da cui prende origine l’ipofisi faringea, e una parte superiore che rimane in connessione con il lobo anteriore dell’ipofisi. Dal residuo di cellule epiteliali che si trovano soprattutto alla superficie del lobo anteriore dell’ipofisi nascerebbero neoplasie di tale zona, quali i craniofaringiomi.

Continua a leggere

DONEPEZIL

On 14 settembre 2008 By

Nootropo, inibitore specifico e reversibile dell’acetilcolinesterasi, incrementa la concentrazione di acetilcolina a livello sinaptico. Ha un picco plasmatico dopo 3-4 ore dalla somministrazione ed emivita di eliminazione di 70 ore circa; viene metabolizzato a livello epatico dal citocromo P-450 in diversi metaboliti. È indicato nel trattamento sintomatico della demenza di Alzheimer ( ) di grado lieve-moderato. Iniziare il trattamento per os al dosaggio di 5 mg/die (monosomministrazione giornaliera) alla sera, prima di coricarsi. Si consiglia di mantenere tale dosaggio per almeno 1 mese.

Continua a leggere

DOMINANZA EMISFERICA

On 14 settembre 2008 By

Specializzazione di un emisfero su un altro nel controllo delle funzioni cognitive percettive emozionali, motorie e sensoriali. La scoperta più significativa che ha portato all’idea di dominanza cerebrale è stata la stretta relazione, riscontrata dai neurologi M. Dax, P. Broca e altri, nella seconda metà dell’Ottocento, fra le lesioni dell’emisfero sinistro e i disturbi del linguaggio, cioè i disturbi dell’espressione, della comprensione, della lettura e della scrittura.

Continua a leggere

DOLORE

On 14 settembre 2008 By

L’Associazione Internazionale per lo Studio del Dolore lo definisce come “un’esperienza sensoriale ed emozionale spiacevole, associata a un danno tissutale, in atto o potenziale, ovvero descritta nei termini di tale danno”: un’esperienza, dunque, protettiva e primitiva, comune a tutti gli animali, che inevitabilmente si presenta con caratteristiche di urgenza e primordialità.

Continua a leggere