La Lega italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson (Limpe) denuncia, in occasione di un convegno alla Camera dei deputati, le condizioni non ottimali dei pazienti di questa patologia in crescita. In Italia sono 200 mila le persone affette dal morbo di Parkinson, ma solo un terzo è seguito da strutture pubbliche esperte. Sono pochi i pazienti che hanno accesso alle strutture di riabilitazione e sei malati su dieci non ricevono i migliori trattamenti.

«E’ necessario – afferma il presidente Limpe Ubaldo Bonuccelli – avvicinare i pazienti ai centri di eccellenza, ma anche intensificare l’assistenza sociale e domiciliare. Spesso invece questi pazienti sono lasciati soli. Il sistema sanitario nazionale, in questo senso, deve fare di più». Un concetto sottolineato anche da Livia Turco (Pd), secondo la quale «E’ fondamentale investire sulla ricerca e sui farmaci contro il Parkinson, ma è anche essenziale creare una continuità assistenziale, cosa che il nostro Ssn non è ancora riuscito a realizzare. La continuità assistenziale è la sfida futura, perché oggi questi malati sono spesso lasciati solo in carico alle famiglie e al volontariato e ciò è insostenibile».

Anche Paola Binetti (Udc), intervenuta all’incontro, ha sottolineato come gli attuali tagli alle politiche sociali si traducano anche in tagli alle politiche sanitarie: «A fronte della cronicizzazione di varie malattie un tempo definite infauste, il che è una vittoria, non si ha però un adeguato investimento di risorse, tali da non fare di queste vittorie delle vittorie di Pirro».

Dalla Limpe giungono anche alcune proposte operative, come quella di realizzare una ‘Rete Parkinson’ che includa tutte le professionalità coinvolgendo anche i medici di famiglia. Obiettivo della Limpe anche l’istituzione di un registro della malattia, di un sito web e di un servizio ‘Pronto Parkinson’ con telefono verde per pazienti e familiari.
Fonte: ANSA del 27 ottobre, ore 17.30

Tagged with:
 
Lascia un commento con:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>