Currently viewing the tag: "lavoro"

di MAURIZIO MOTTOLA. In Toscana sono in arrivo le pagelle anche per i “primari” (secondo l’attuale definizione i direttori delle strutture complesse). Dopo i manager, già sottoposti a valutazioni dal 2005, in tale regione anche il lavoro dei 1.100 direttori delle strutture complesse, che dirigono reparti o servizi territoriali, sarà analizzato in base ai risultati ottenuti.

Continua a leggere

Art of EMDR Applicazione dell’EMDR nella pratica clinica lunedì 13 luglio 2009 di MAURIZIO MOTTOLA

Continua a leggere

Dal 16 giugno 2006 al 8 maggio 2009 si sono svolti a Roma i lavori della Commissione per la valutazione dell’idoneità delle scuole di formazione in psicoterapia del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR), nominata con decreto ministeriale il 24 marzo 2006. Ventotto riunioni nei circa tre anni di funzionamento; attualmente ci sono 338 scuole di formazione in psicoterapia con autorizzazione ministeriale (203 sedi principali e 135 sedi periferiche).

Continua a leggere

di MAURIZIO MOTTOLA Dal 8 maggio al 5 giugno 2009 si è svolto al Presidio Ospedaliero S. Paolo dell’ASL Napoli 1 Centro il corso di aggiornamento su Psicofisiologia integrata; tra i docenti del corso la psicologa e psicoterapeuta Filomena Carannante, alla quale abbiamo posto alcune domande. *Quali sono le peculiarità della psicofisiologia integrata?

Continua a leggere

penso alla rete come un vicolo in una città vecchia:la gente si chiama e parla dalla finestra o dal balcone intanto che prepara la cena, si lava i capelli prima di dormire o dopo una giornata di lavoro, guarda la televisione, infila le ciabatte. adesso che è arrivato il caldo qualcuno è seduto su uno scalino. non ci sono trucchi non servono.magari qualcuno ha bisogno di raccontarsi e casualmente c’è un altro che passa per caso, a me è successo l’anno scorso e mi ha consigliato un amico.

Continua a leggere

FUOCO AMICO SUL REPORTER

On 12 maggio 2009 By

Fuoco amico sul reporter. La psichiatria italiana di stato è usurpata da millantatori che da decenni fanno politica e intrallazzi di ogni genere, causano deliberatamente l’aggravamento dei malati mentali allo scopo di disporre di abbondante materia prima per ottenere finanziamenti, per creare posti di lavoro per specializzandi, psicologi, operatori, cooperative, per gestire case famiglia, comunità, residenze, appartamenti, per assegnare borse lavoro, lavori precari, appartamenti di edilizia popolare eccetera: un grande giro economico che significa potere e genera corruzione.

Continua a leggere

Mi è stata richiesta una presentazione dedicata a Raffaele Sebastiani, detto Lello, infermiere operatore psichiatrico dell’ex manicomio di Perugia Villa Massari al momento della cena dedicata al suo pensionamento, e io ho aderito volentieri anche se questa è la prima volta che preparo un discorso per una occasione come questa.

Non ero sicura di come impostarla ma credo che mettere insieme i miei ricordi e quelli di altri che hanno lavorato con lui o lo hanno conosciuto può descriverlo al meglio.

Continua a leggere

Home
Per la malattia mentale necessitano servizi meglio strutturati.
Scritto da Dott. Previte Italoeuropeo
giovedì 23 aprile 2009

FRANCESCO FELICE PREVITE, da anni cerca di richiamare l’attenzione dei mass media, dell’opinione pubblica e soprattutto delle Istituzioni su un problema di grandi dimensioni : la situazione in cui versano i malati mentali e le loro famiglie.

Continua a leggere

Inchiesta di Report

On 5 maggio 2009 By

Eh! miei cari Presidente e Segretario di Aipsimed ,
devo dire che oggi non sono d’accordo con voi.
In primo luogo trovo che la carica di emotività non sempre è un alleato valido.
CERTAMENTE la trasmissione non descriveva le fatiche quotidiane , la sofferenza quotidiana ecc. ecc .

Continua a leggere

“Perdere il lavoro è un lutto
il nostro aiuto per i disoccupati”
di ANNA RITA CILLIS

BOLOGNA – I primi a pensarci sono stati i diretti interessati. “Circa due mesi fa alcuni operai che erano stati licenziati ci hanno chiamato chiedendoci aiuto. Perdere il posto di lavoro è un lutto, ci hanno detto, perché non aiutate anche noi?”.

Continua a leggere