Currently viewing the tag: "Lettere alla redazione"

Premessa : Nel rispetto del Dettato Costituzionale e della Carta dei Diritti Universali dell’uomo, è necessario rimuovere gli ostacoli di natura medica, sociale, assistenziale, economica ed aiutare le persone portatori di handicap psichico e / o diversamente abili. Affermare il principio che la Salute Mentale è una priorità.

Il presente Manifesto ha lo scopo di dare [...]

Continua a leggere

La responsabilità della possibile chiusura del reparto di psichiatria del Monaldi a Napoli, è di tutti quei soggetti infarciti di una ideologia folle che hanno di fatto negato l'esistenza della malattia, investendo le risorse per giocare a scacchi o portare i pazienti SANI al mare, creando i TERRICOMI FAMILARI. VERGOGNA! Fino a quando non [...]

Continua a leggere

“Mi chiamo Luigi, napoletano da 31 anni, e voglio fare i miei complimenti a questa stupenda città che è Napoli per i primi risultati delle elezioni comunali, a queste persone che davvero vogliono voltare pagina e farsi conoscere dagli altri per ciò che realmente sono, che vivono ogni giorno l'inferno e che forse meriterebbero [...]

Continua a leggere

Sono una paziente del dipartimento di salute mentale della Asl Avellino 1. Ho una diagnosi di disturbo borderline di personalità. Mi è capitato di chiamare il 118 di notte come facevo a Roma dove ho studiato, ma qui in Irpinia è tutto molto diverso. Infatti è successo che quelli del 118 mi dicono di chiamare [...]

Continua a leggere

In una lettera inviata al direttore del Dipartimento di Salute Mentale, all’Asl e all’Associazione “La rete sociale” di Benevento, l’Associazione “Basaglia, vittime, familiari e amici del disagio psichico”, inviata ieri 26 gennaio 2011, si denuncia quanto segue:

Continua a leggere

 

Mercoledì 26 gennaio in diretta su La7 dall’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano, Marco Paolini racconterà la storia dello sterminio dei disabili e dei malati di mente sotto il nazismo. Chi mi conosce sa che da diversi anni mi occupo di questa vicenda e dei suoi riflessi di attualità. Il racconto affronta una vicenda inquietante che va conosciuta e non taciuta. Dopo il racconto, sempre in diretta, Gad Lerner svilupperà con il pubblico temi e suggestioni collegate al racconto. 

Continua a leggere

(del prof. Maurizio Munda) Gentili Sigg. Medici Psichiatri dell’AipsiMed e Psichiatria Democratica

Ho avuto il piacere di conoscervi a Roma, in Commissione Parlamentare. Ho l’obiettivo serio e fortemente motivato di portare avanti la battaglia, in favore della Salute Mentale. Mi pare, aver capito che siete disponibili al dialogo, mi fa molto piacere . Ritengo necessario passare alla fase operativa, ecco perché, Vi scrivo e Vi sottopongo le mie proposte

Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un paziente, in merito ad alcune denunce sulle contenzioni presso il reparto di psichiatria dell’Ospedale Niguarda. Segue il commento: 

Sempre il solito brutto vizio di parlare senza conoscere la realtà dei fatti. Con arroganza e presunzione in questo paese ognuno sente il diritto di esprimere giudizi e opinioni senza alcuna conoscenza di ciò di cui discute. E non mi replicate con la storia della libertà di parola, perchè queste parole sono imbrigliate nella falsità, nella presunzione e nell’estremismo distruttivo. Mai una discussione costruttiva. Sono tremendamente sconcertato. Soffro di disturbo bipolare e qualche anno fa sono stato curato proprio in uno di questi reparti, dai media descritti come luoghi di violenza. Ragazzi sono stato contenuto, urlavo e insultavo nel peggiore dei modi il personale, che mi è stato sempre vicino in quei momenti, con professionalità e umanità. Se non fossi stato contenuto avrei provato a scappare in tutti i modi e se ci fossi riuscito sarei andato a buttarmi giù da qualche palazzo. Questi articoli e queste denunce sono dettate dalla stupidità e dall’ignoranza. Tutto ciò non fa bene a noi malati di mente e certo non ci libera. Io in quel ricovero sono stato liberato. Riflettete invece di sparare cazzate. Ivan

Tutti i commenti, “pro e contro” sulla vicenda si possono leggere a questo link.

Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo una seconda lettera-appello, già inviata al Ministro della Salute, presidente Regione Campania Caldoro, Sindaco e Prefetto di Napoli, Procura della Repubblica di Napoli, Senatore Ignazio Marino, Commissario di un’Asl di Napoli, a tutti gli organi di informazione, della sorella di un paziente affetto da disturbo psichiatrico. Linda (nome di fantasia) ci chiede di pubblicare questa lettera sul sito dell’AispiMed, chiedendo l’anonimato, per dar luce a quello che succede nelle famiglie dove ci sono malati psichiatrici gravi e per ricevere aiuto.

Continua a leggere

Riceviamo e pubblichiamo la lettera-appello, già inviata ai responsabili dell’assistenza psichiatrica della città di Roma, della sorella di un paziente affetto da disturbo psichiatrico. Lorenza (nome di fantasia) ci chiede di pubblicare questa lettera sul sito dell’AispiMed, chiedendo l’anonimato, per dar luce a quello che succede nelle famiglie dove ci sono malati psichiatrici gravi e per ricevere consigli e aiuto. Segue la lettera:

Mi chiamo Lorenza M. e le arrivo a scrivere personalmente perché ormai disperata.

Continua a leggere